Impostazione dei social media

17 Giu 2019 - Guide, SEO


Impostazione dei social media

Oggi vediamo come impostare i social media e come condividere le informazioni, e link per una strategia SEO efficace. Facebook il re dei social per le aziende.

Buongiorno a tutti i lettori.
Siamo arrivati alla 9° lezione e oggi ci cimentiamo con i social media, come Facebook, Instagram e Linkedin e in particolare come impostare i social media e come condividere le informazioni.

Per chi è già un po’ pratico di Google Analytics, sa bene che le entrate al sito web possono essere di tipo

  1. organico (Con ottimizzazione on site)
  2. a pagamento (con l’uso di Google ADS)
  3. direct (chi conosce l’indirizzo del sito e lo digita direttamente)
  4. social (cliccando su un post di facebook che rimanda al sito)
  5. referrer (backlink)
  1. Le entrate organiche le abbiamo affrontate fino ad ora.
  2. Quelle a pagamento cerchiamo di evitarle, in quanto noi siamo fermamente convinti che un buon lavoro seo è più efficace e dura nel tempo, mentre gli ADS funzionano solo fino al momento in cui una persona paga la pubblicità.
  3. I direct sono tutti i clienti già acquisiti, amici, parenti o comunque tutte le persone che per un motivo o un altro conoscono bene il vostro dominio.
  4. I referrer li vedremo nella prossima lezione.
  5. Ora parliamo delle entrate social.

Creare gli account ai Social

Innanzi tutto dobbiamo creare le pagine di riferimento nei vari social

Impostazione-dei-canali-social-_-Facebook
Impostazione dei canali social | Facebook

Facebook:

Accedete al vostro profilo personale e andate sulla home (dal computer, non da smartphone).

Sulla barra di sinistra, troverete una serie di collegamenti tra cui Pagine.

Nella barra in alto a destra c’è la voce Crea una pagina cliccateci e seguite la procedura guidata.

E’ una procedura molto semplice, che si conclude in circa 3-5 minuti se si hanno i contenuti pronti, come immagine di profilo (quella piccolina quadrata) o quella di copertina (quella grande rettangolare).

Verranno richiesti, inoltre, tutti i dati della vostra azienda che consiglio vivamente di rendere pubblici; così facendo potrete aumentare la fiducia verso la pagina scongiurando la possibilità di essere riconosciuti come “pagina fake” dagli utenti.

Impostazione-dei-canali-social-_-Instagram
Impostazione dei canali social | Instagram

Instagram:

A differenza di Facebook, su Instagram potete creare direttamente un nuovo profilo anche aziendale inserendo veramente pochissimi dati. Vi verrà richiesto se volete rendere il vostro profilo aziendale; accettate, in questo modo potrete avere gli insight (le statistiche di visualizzazione e interazione) di tutti i vostri contenuti. In meno di un minuto avrete già concluso la procedura guidata.  

Impostazione dei canali social | Linkedin
Impostazione dei canali social | Linkedin

Linkedin:

Collegatevi al link che vi ho fornito qua sopra, e registratevi con il nome della vostra azienda.

Inserite i dati che vi saranno richiesti e portate in fondo la procedura.

Postare sui social

Bene, adesso che avete creato tutta la struttura del sito, ed avete i primi contenuti, creando un piano editoriale (Vedi la nostra guida Cos’è e come creare un piano editoriale) avrete sotto mano contenuti futuri da pubblicare e scadenze.

Che i contenuti siano dei post o delle pagine, poco importa, l’importante è che abbiate qualcosa da condividere come contenuti di valore (vedi post Copywriting e stesura di contenuti).

Non esiste una vera e propria preferenza tra pubblicare un post o una pagina di contenuti, cambia semplicemente la strategia che avete realizzato.

Aggiungere pagine al sito aiutano il posizionamento di keywords aggiuntive tramite quelle che sono sorte di landing page o pagine normali, con contenuti che portano l’utente ad una sorta di funnell (imbuto); es: questo è il mio prodotto, contattaci.

Aggiungere post, serve per mantenere “fresco” il sito con contenuti che solitamente indottrinano l’utente ad un vostro servizio con contenuti secondari o con vere e proprie guide; es: come intagliare un tavolo a mano… a meno che una persona non sia un falegname, quindi non avrà bisogno di questi contenuti, una persona normale vedrà il vostro post che spiegherà nel dettaglio come si fa. Questo indurrà l’utente a pensare “cavolo, lui si che sà come si fa, è veramente bravo”. Per la legge dei grandi numeri, dopo una scrematura di persone curiose, troverete la persona che vorrà acquistare un tavolo intagliato a mano, portandovi dei profitti.

Avete scelto il vostro tipo di contenuto da condividere?

Adesso condividiamo.

Condivisione sui canali social
Condivisione sui canali social

Condividere su Facebook e Linkedin

Aprite il nuovo post-pagina e nella barra degli indirizzi copiate l’intero link.

Andate su Facebook e su Linkedin ed incollatelo; vi creerà un post link con l’immagine che avrete scelto come “immagine in evidenza” su WordPress.

Scrivete un contenuto testuale per far capire alle persone di cosa state parlando e condividete 🙂

Fatto.

Rapido e indolore.

Condividere su Instagram

Diversa è la condivisione su Instagram, in quanto tratta esclusivamente immagini.

Sfruttatelo per postare lavori già eseguiti (possibilmente bei lavori) e come negli altri due social, scrivete un contenuto testuale che spieghi cosa sia.

Anche nei social, il contenuto testuale è indicizzabile e posizionabile nei motori di ricerca. Scegliete con cura il testo da scrivere, avendo l’accortezza di inserire nel testo anche la chiave di ricerca che avete scelto.  

Conclusioni

La condivisione dei vostri contenuti del sito, sui social, è il modo per prendere tutte le persone che scelgono di non ricercare le cose attraverso i motori di ricerca, ma utilizzando canali alternativi.

La tendenza attuale, infatti, è proprio quella delle acquisizioni social, proponendo prodotti attraverso sponsorizzazioni Facebook, da presentare ad un pubblico personalizzato che mentre sta semplicemente scorrendo la home page si trova qualcosa che può piacergli visualizzato sotto gli occhi.

POST CORRELATI

Massimiliano Piacentini

Proprietario di 360Smartweb

Dopo vari anni passati come graphic designer e dopo molti corsi, ho seguito la mia massima passione: lo sviluppo di siti web in html, php e WordPress. Il design web è stata una semplice conseguenza di tutte le mie skills che mi permettono, seguendo le best practices, per dare una User Experience sui siti creati.